Notizie dal Respighi



    news archivio 2010

    Il liceo "Respighi" è Scuol@ 2.0

    pubblicato 30/lug/2011 09:45 da web master   [ aggiornato in data 30/lug/2011 10:03 ]

    da libertà del 30/07/2011

    Il Respighi progetta l'innovazione didattica

    Il liceo scientifico fra i 10 istituti italiani che verranno finanziati dal Ministero

    Importante riconoscimento al liceo scientifico Lorenzo Respighi di Piacenza che dà lustro anche scuola piacentina.
    Il liceo di piazzale Genova Respighi è stato individuato dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca tra le istituzioni che verranno finanziate per il "Patto per la Scuol@2.0". Sono solamente dieci, in tutto il Paese, gli istituti scelti dal Miur per sviluppare progetti didattici innovativi per lo sviluppo tecnologico dell'insegnamento; il liceo Respighi, già partecipante al corso del precedente anno scolastico dell'iniziativa Classi 2.0, è l'unico selezionato per l'Emilia-Romagna. L'obbiettivo del progetto, che il liceo dovrà sviluppare con i fondi del ministero, riguarda la trasformazione in maniera innovativa degli ambienti di apprendimento.
    La scelta del ministero ha suscitato soddisfazione nel mondo scolastico piacentino e anche da parte delle istituzioni. L'assessore provinciale al Lavoro e formazione, Andrea Paparo, si è congratulato con la dirigente Licia Gardella. «Il finanziamento ministeriale "Patto per la scuol@2.0" ottenuto dal liceo Respighi è la testimonianza dell'ottimo livello del nostro sistema scolastico. A questa candidatura (e a quelle delle altre due scuole partecipanti) la Provincia aveva dato, già nella fase delle selezioni, il proprio appoggio. Al liceo, alla dirigente, agli insegnanti e agli alunni vanno i nostri complimenti. Un importante risultato - ha aggiunto l'assessore Paparo, conseguito da una delle eccellenze del nostro sistema scolastico».
    Al bando lanciato dal ministero a fine aprile avevano aderito centinaia di scuole; dalla prima scrematura erano emersi cento progetti di cui tre piacentini: istituto comprensivo Amaldi di Cadeo, liceo Gioia e, appunto il Respighi.
    Anche l'onorevole Massimo Polledri (Lega nord), ha espresso i complimenti per «l'importante successo della scuola piacentina», in particolare con il liceo scientifico Respighi «tra le istituzioni che verranno finanziate per il Patto per la Scuol@2.0. Un progetto - afferma il parlamentare - che mi ha convinto dall'inizio, frutto di un lavoro di squadra tra preside, docenti e mondo economico piacentino. Una scuola più vicina alla società e al passo coi tempi che richiedono innovazione, mentalità aperta e capacità tecnologiche. Ringrazio anche il Ministero che ha voluto valutare con attenzione gli sforzi di una realtà periferica che ha sopravanzato altre più famose istituzioni scolastiche - e rimarca l'efficacia del risultato -. Che deve onorare Piacenza e che dovrà essere studiato e ben presentato a tutta la collettività».


    Fotomostra

    pubblicato 05/lug/2011 09:36 da web master

    Aperta la mostra permanente di fotografia del liceo RESPIGHI. Le migliori foto delle ragazze e dei ragazzi del corso di fotografia del
    Respighi tenuto dal prof. Alessandro Manfredi sono esposte nella nuova aula studenti allestita nella sede di via Genova. E' possibile
    visionare le fotografie tutti giorni in orario di apertura della scuola.

    PIACENZA IN TASCA - CLASSE 3H

    pubblicato 22/giu/2011 21:18 da Stefano Costi   [ aggiornato in data 22/giu/2011 21:30 ]

    Piacenza in tasca: percorsi insoliti nella Piacenza medievale - Le epigrafi di S. Antonino": da una collaborazione biennale fra Archivio di Stato e l' attuale classe III H del Respighi è nata una guida sintetica alla Basilica di S. Antonino secondo un percorso particolare, segnato da otto delle sue epigrafi. A partire dal lavoro  di studio  su di esse attuato e completato lo scorso anno,  è stato elaborato  il pieghevole che è stato presentato ufficialmente la mattina di giovedì 5 maggio scorso a Palazzo Farnese, alla presenza della dott. ssa Riva, della dott.ssa Giglio e del Direttore dell'Archivio di Stato; esso è ora distribuito al pubblico in musei, chiese piacentine, biblioteche, Archivio di Stato, ecc... Il progetto, promosso dall' Archivio di Stato e coordinato dalla dott.ssa Anna Riva, ha visti impegnati i ragazzi  sotto la guida delle insegnanti Maria Ludovica Bussi (Latino) e  Patrizia Datilini (Italiano e Storia), col supporto del Prof.  Alessandro Manfredi  per le fotografie. Le fasi dell'attività e le sue diverse valenze sono dettagliatamente illustrate nella presentazione qui riportata, elaborata dai ragazzi e revisionata da Anna Michelotti, proposta nei suoi contenuti da un gruppo di allievi anche a Palazzo Farnese. Attualmente è in preparazione la stampa del fascicolo completo delle analisi effettuate dai ragazzi, di cui la guida tascabile rappresenta una sintesi.
    Nell'allegato sottostante è possibile visualizzare la miniguida

    L’inglese al Respighi: un percorso di eccellenza

    pubblicato 20/giu/2011 23:26 da Stefano Costi   [ aggiornato in data 20/giu/2011 23:30 ]

    Il mese scorso il Liceo Respighi si è aggiudicato la vittoria nella finale nazionale dei Giochi Kangourou di inglese, tenutasi a Mirabilandia (RA) dal 12 al 14 maggio 2011.
    L’ottimo risultato è il frutto di un investimento continuo fatto da parte dell’Istituto sulla lingua inglese, attraverso un lavoro a 360° che comprende scambi scolastici (Olanda, Inghilterra, Turchia) e stage all’estero (Canterbury), interventi con insegnanti madrelingua, moduli CLIL, ma soprattutto corsi extracurricolari.
    Tantissimi infatti sono stati i corsi attivati quest’anno in preparazione alle certificazioni FCE, CAE, IELTS e IGCSE:

    CLASSI PRIME: Cinque corsi per un totale di 104 alunni coinvolti.

    CORSI CLASSI SECONDE: Due corsi per un totale di 31 alunni coinvolti.

    CORSI FCE: Tre corsi per un totale di 77 alunni delle classi terze, quarte e quinte, docenti le proff.sse Cappa e Sacchetti.

    CORSI CAE e IELTS: Per la prima volta il liceo Respighi ha dato la possibilità di seguire anche un corso specifico per la certificazione IELTS. Il corso, di livello avanzato, è stato presentato insieme al corso CAE, per un totale di 30 ore. I due corsi hanno visto coinvolti 21 alunni di quarta e quinta; docenti proff.sse Sacchetti e Zuffada.

    CORSO IGCSE ENGLISH AS A SECOND LANGUAGE: Il corso di preparazione all’esame IGCSE ha coinvolto 11 studenti di 4L, per un totale di 14 ore, con docente la prof.ssa Tampellini.

    CORSO IGCSE MATHS: questo corso con docente madrelingua, negli anni passati riservato solo agli alunni di un indirizzo specifico, è stato quest’anno aperto per la prima volta all’intero biennio, coinvolgendo ben 25 alunni delle classi prime e 12 delle classi seconde.

    CORSO IGCSE BIOLOGY
    : Il corso di preparazione all’esame di biologia in inglese ha coinvolto 16 alunni delle classi prime.

    Nel complesso, i corsi pomeridiani hanno coinvolto quasi 300 alunni di tutti i cinque anni del corso di studi, in gruppi interclasse (tranne che per il corso IGCSE English as a Second Language), soddisfacendo la richiesta di offrire possibilità di consolidamento e approfondimento della lingua inglese al maggior numero di studenti appartenenti a tutti i cinque anni.

    Stimolati da tanto studio della lingua inglese e desiderosi di migliorare le proprie competenze in un contesto internazionale, ben 5 studenti del Respighi partiranno a breve per trascorrere il prossimo anno scolastico all’estero: tre negli Stati Uniti (uno a Boston e due in California), uno in Danimarca e uno in Australia. Anche questo è un segno di come presso il Liceo Respighi le lingue facciano da volano per la conoscenza, al fine di una valorizzazione dello studente nella sua globalità.

    Mercoledì 1^giugno presentato un audiolibro realizzato dalle classi 3H e 2G

    pubblicato 05/giu/2011 21:52 da Stefano Costi   [ aggiornato il 16/giu/2011 00:12 da web master ]

    1^giugno, in aula cinema, alle h.11 sono stati consegnati due audiolibri alla sede di Pc dell'Ass.nazionale non vedenti (dott. Taverna).

    Sono stati realizzati dalle classi 3^H e 2^G , sotto la guida di Datilini/Cappa e Avanzini/Pasetti (il lavoro infatti è iniziato lo scorso anno).

    I testi scelti (il romanzo "La fabbrica del cioccolato" e un racconto di B.Potter) sono stati letti in ed. italiana ed inglese dai ragazzi, che hanno interpretato le diverse parti. Il progetto ha avuto diverse fasi (scelta dei testi, analisi letteraria e strutturale, informazioni sugli autori, visione di pelllicola, preparazione alla recitazione con tecniche di lettura, registrazione) ed ha previsto, fin da subito un incontro con una delegazione di non vedenti che ha sensibilizzato i ragazzi ai problemi legati a questo tipo di handicap.

    Mercoledì  1^giugno era presente la stampa e la tv. Il dott. Taverna ci ha ringraziato moltissimo: il lavoro entrerà a far parte del circuito nazionale, dopo essere stato inviato a Modena (sede regionale); inoltre ha invitato ragazzi e docenti ad un'insolita attività di volontariato, prestare la voce, appunto, per letture destinate a non vedenti.



    Visita al JRC di Ispra (Varese)

    pubblicato 05/giu/2011 21:44 da Stefano Costi   [ aggiornato in data 05/giu/2011 21:51 ]

    Per circa 150 studenti del Liceo Respighi ( del biennio e di alcune classi quarte),  accompagnati

    dalle Professoresse Betti, Bianco Magro, Campominosi, Tansini, Solinas, Elio,  Guagnini,

    sabato 14 maggio e' stata l'occasione di vivere davvero in Europa .

    La visita ha loro permesso di accedere al Centro Comune di Ricerca Europea che, dislocato sulle bellissime rive del lago Maggiore, e' un sito dove ricercatori di tutte le nazioni dell' Unione ( dai piu' giovani ai piu' esperti ) lavorano insieme superando barriere culturali con il comune obbiettivo di contribuire a creare un'Europa più sicura, più pulita, più sana e più competitiva.

    Passeggiando nella grande area verde del centro, in un clima da grande festa di paese, i ragazzi hanno potuto accedere ai laboratori dove vengono definite, ad esempio, le norme per l'omologazione di prodotti sanitari, dove vengono identificate le fonti di materiali nucleari illeciti, dove si studia come migliorare la resistenza sismica degli edifici, come individuare la presenza di organismi geneticamente modificati (OGM) negli alimenti, come valutare la qualità e la sostenibilità delle risorse idriche e come monitorare via satellite terreni e foreste .

    Cosi' fra giochi per bambini e meno bambini si e' potuto capire come il JRC contribuisca a molti network comunitari che associano industria, università e istituti nazionali degli Stati membri e come fornisca sostegno scientifico e tecnico alla progettazione, allo sviluppo, all'attuazione e al controllo delle politiche dell'Unione Europea con ricadute dirette , quindi, nella nostra vita quotidiana , nelle cose che mangiamo , nell'aria che respiriamo , nell'energia che utilizziamo , etc.

    Con la speranza che questa occasione abbia acceso in molti una lampadina, dando una nuova motivazione alla propria carriera di studi e sia la prima di altri momenti di avvicinamento alla ricerca , ringraziamo tutti per la partecipazione .

    http://ec.europa.eu/dgs/jrc/index.cfm?id=6160



    ATTORI IN ERBA

    pubblicato 23/mag/2011 01:15 da web master

    Alcuni alunni del Liceo Respighi hanno partecipato nei giorni 12 e 13 maggio all'allestimento della rappresentazione teatrale in lingua inglese "Macbeth" di W. Shakespeare ad opera della compagnia teatrale piacentina The Imperfect Speakers.
    Si tratta degli alunni Borce Angelovski di 3E, Andrea Partiti di 3A e Bonatti Sara di 4M;
    i primi due hanno esordito come attori, Sara invece ha fatto parte dello staff tecnico.
    Lo spettacolo si è tenuto al teatro Politeama ed ha avuto un folto pubblico, specie nella mattinata del 13, rivolta alle scolaresche.

    Enterprise

    pubblicato 20/mag/2011 23:37 da web master   [ aggiornato in data 23/mag/2011 01:14 ]

    IL RESPIGHI CAMPIONE D’ITALIA

    Dalla strategia di mercato al logo

    giovani imprenditori del Respighi alla finale internazionale di Piacenza

    di Diletta Milana


    Intraprendenza, creatività, strategia, precisione, rigore, acutezza, prontezza e forse un pizzico di coraggio, tanto da abbattere preconcetti e ostacoli: queste le qualità di cui abbiamo avuto bisogno per realizzare la nostra impresa “virtuale”. L’obiettivo del progetto “Enterprise” era proprio questo: darci un assaggio della professione di imprenditore, con le sue difficoltà e le sue grande soddisfazioni.

    Dalle diciassette giovani imprese iniziali (appartenenti a quattro diverse classi, di quattro diversi istituti superiori) sono state decretate le quattro prime vincitrici attraverso due semifinali provinciali. Due squadre del Liceo Respighi, una dell’istituto Mattei di Fiorenzuola e una dell’istituto Casali di Piacenza hanno rappresentato la nostra città alle finali nazionali tenutesi a Ravenna sabato 21 maggio 2011. Qui, 21 gruppi da più province si sono disputati il titolo di campioni italiani a colpi di interventi in lingua italiana e inglese, spot pubblicitari, volantini esplicativi e prototipi ingegnosi.

    LA FINALE

    In questa occasione, il liceo Respighi ha saputo distinguersi ancora una volta: a pari merito con l’istituto Ginanni di Ravenna, il gruppo “eschool” formato dagli studenti Luca Blecci, Elisabetta Fanfoni, Chiara Lamoure, Diletta Milana e Martina Villa si è assicurato la partecipazione alla finalissima internazionale che si terrà proprio a Piacenza dal 25 al 30 giugno 2011.

    La nostra idea? Semplice: intendiamo rivoluzionare il mondo della scuola, quello che meglio conosciamo per esperienza diretta. Abbiamo immaginato un mondo in cui tutti i materiali scolastici siano riuniti in un unico dispositivo digitale, un tablet prodotto con plastica riciclata, rivenduto dalla nostra azienda agli studenti. Ma il nostro progetto non si ferma qui. Consapevoli dell’attenzione che colossi multinazionali, oltrechè ministeri stessi, rivolgono al tema della digitalizzazione, abbiamo fatto della creazione di un software il nostro vantaggio competitivo differenziale. Proteggendo il copyright, ma combattendo l’oligopolio delle grandi case editrici italiane, abbiamo immaginato una piattaforma virtuale che collegasse gli studenti di tutto il mondo, favorisse il confronto e la collaborazione, l’accesso a molti più materiali di approfondimento e problem solving.

    “Questa è una bellissima giornata per Piacenza, per l’impresa ma soprattutto per i giovani Piacentini, che hanno potuto dimostrare il loro grande valore. Tutti gli istituti hanno ottimamente figurato tant’è che la giuria ha impiegato tre ore abbondanti per emettere il verdetto finale”, ha commentato subito il Presidente di CNA Piacenza Dario Costantini.

    LE NOSTRE IDEE

    Costruire un’impresa non è così semplice come si può immaginare: quello che serve prima di tutto, è un’idea. E quelle, alla 4° D del Respighi, non sono proprio mancate. Alcuni di noi, come GianMarco Fulli, Alessio Sollima, Leonardo Cerutti, Paolo Anselmi e Paolo Marina, si sono riproposti di rivendere etichette rfid (adio frequency identification), all’interno delle quali sono contenute tutte le informazioni del prodotto (data di scadenza, iter di produzione)e che permettono al supermercato stesso di localizzare ogni prodotto nell’immenso magazzino dello stesso. Altri ancora, come Elisa Resmini, Francesca Manzini, Marta Guglielmi, Gian Luca Alberici e Mattia Girometta hanno pensato ad un info point (dotato di stampante) che, localizzato in punti nevralgici della città, fornisca ai cittadini tutte le informazioni di cui si potrebbe avere bisogno (condizioni climatiche, orari dei mezzi..). Se Pietro Zerioli, Camilla Caprioli, Elisa Rigolli e Davide Pochintesta si sono fatti carico del bisogno tipicamente nostrano di utilizzare in modo più efficiente l’area militare posta proprio davanti al nostro liceo, Alberto Pradelli, Paolo Girometta, Samuele Draghi, Andrea Traversone e Lorenzo Caviglioni hanno immaginato un mondo in cui tutti quei camion che viaggiano ogni giorni sulle autostrade italiane possano sfruttare tutti i raggi solari che battono sui propri tetti come efficiente forma di energia attraverso specifici pannelli solari.

    L’IMPEGNO COSTANTE

    Da novembre a maggio, Enterprise ha costituito un chiodo fisso nella programmazione scolastica settimanale della 4°D del Liceo Respighi, in qualità di esperienza di alternanza scuola-lavoro. I risultati ottenuti non sarebbero stati in alcun modo raggiungibili se non grazie all’infinita pazienza e disponibilità dimostrate da tutti i docenti della 4°D, che hanno tollerato la perdita di ore di lezione e hanno messo a disposizione anche il proprio tempo libero per recuperare, al premuroso e assiduo coordinamento della prof.ssa Barbara Foppiani (docente di matematica della classe) e al costante supporto tecnico della dott.ssa Araldi e di tutti gli esperti di CNA.

    Seppure il supporto sia stato notevole da parte di tutti i pazientissimi collaboratori del progetto, gli oneri e gli onori sono stati tutti nostri, proprio come in una vera azienda: noi stessi abbiamo stabilito non solo l’idea da sviluppare ma anche il tipo di società da costituire, il marchio, la location, il piano economico, la struttura organizzativa dei soci, la pubblicità, la trasferibilità della nostra idea a diversi segmenti di mercato e i contratti commerciali da stipulare con altre imprese. Tra tutti, conoscenza del linguaggio specifico (anche in lingua inglese) e collaborazione tra i componenti della squadra hanno forse ricevuto in assoluto la maggiore considerazione: ogni socio dell’impresa ha fatto suo uno specifico ruolo della struttura aziendale e l’ha esposto alla commissione, che ha poi decretato i vincitori in base all’esposizione (di non più di dieci minuti) e alla relazione complessiva del lavoro svolto.

    Se posso essere sincera, e penso di poter parlare a nome di tutti i miei compagni , la partecipazione a questo progetto è stata una benedizione per tutti noi. In quello che possiamo definire un anno impegnativo nel nostro percorso scolastico, abbiamo imparato a concepire un’idea e a dedicarle tutte le cure degne di una figlia: l’abbiamo seguita, vi abbiamo dedicato parti ingenti del nostro tempo e abbiamo valutato con attenzione e premura ciò che era meglio per il suo completo sviluppo. Se è vero che spesso le frasi fatte fanno comodo, questa volta si può davvero dire che abbiamo vinto tutti quanti: abbiamo saputo coinvolgere i compagni di gruppo più pigri, abbiamo abbattuto gli ostacoli di materie a noi ancora sconosciute (economia, formule societarie, marketing), abbiamo scelto di valorizzare il nostro duro lavoro per ottenere finalmente i tanto agognati risultati.

    A tutti gli imprenditori degli anni che verranno: scegliete Enterprise, scegliete il futuro!

    E lasciatemelo dire: 4°D, SIAMO GRANDI!




    Vota il nostro giornale scolastico

    pubblicato 20/mag/2011 10:16 da Stefano Costi

    Seleziona l'immagine qui a fianco per votare online il nostro giornale scolastico:

    "Il Buco"
    L'unico con la mente intorno

    Nell'ingresso della scuola e visibile sopra il televisore un raccoglitore per i voti cartacei ritagliati dal quotidiano Libertà.
    L'iniziativa scade sabato 28 Maggio alle ore 12

    Vittoria ai Giochi Kangourou!

    pubblicato 16/mag/2011 23:15 da web master   [ aggiornato in data 07/giu/2011 13:42 ]

    L'alunna Monica Bassi della 5I del Liceo Respighi si è classificata prima a pari merito per la categoria red nella finale nazionale dei Giochi Kangourou di inglese che si è tenuta a Mirabilandia (RA) dal 12 al 14 maggio 2011.
    Tortis Alessandro di 2L sì è classificato 13° per la categoria grey, mentre Caterina Bergamaschi di 5L si è classificata 9° per la categoria red.

    Gli alunni sono stati accompagnati dalla prof. Vecchiato.







    ‹ Indietro    1-10 di 40    Avanti ›

    Sign in   Terms   Report Abuse   Print page   Powered by Google Sites